Il futuro politico del premier Giuseppe Conte sarà breve, giusto il tempo dell’attuale legislatura: "Io personalmente l'ho detto, non ho la prospettiva di lavorare per una nuova esperienza di governo. La mia esperienza di governo termina con questa. Quello che dobbiamo fare sino all'ultimo giorno in cui avremo questa responsabilità, è lavorare incessantemente, senza sosta, con la massima concentrazione per individuare e selezionare gli interessi degli italiani e perseguirli". Il presidente del Consiglio lo ha detto ai giornalisti a margine della sua visita al centro di ricerca CNR a Lecce. Conte ha smentito il fatto che starebbe lavorando a progetti alternativi. “In questo momento abbiamo una grande chance, gli italiani ci renderanno conto di cosa abbiamo fatto oggi, ieri, domani mattina. Non bisogna pensare come la vecchia politica e iniziare a lavorare per un domani sarebbe una prospettiva completamente sbagliata” ha proseguito.

E  a chi gli chiedeva se ci fosse una strategia per salvare il M5S dalla crisi, risponde così: "Non esiste e non ha senso per me pormi un problema di strategia per salvare il Movimento. Stiamo parlando di sondaggi, ma i sondaggi di oggi potrebbero essere smentiti nella prospettiva di una votazione di domani o dopodomani. Quindi non è questione di sondaggi, la cosa migliore che io personalmente, tutti gli esponenti del M5s e quindi il leader politico Di Maio, ma anche gli esponenti della Lega, dobbiamo fare è quella di lavorare".

Il premier, accompagnato dalla ministra pentastellata per il Sud Barbara Lezzi, ha annunciato lo stanziamento di maggiori risorse contro la Xylella, il famigerato batterio che sta decimando gli ulivi pugliesi. “Ho assicurato agli olivicoltori che il dialogo con il governo continua, ma da molti anni si trascina questo problema ed è uno scandalo perché si è  ingigantito”, ha detto a margine di un incontro con le associazioni degli olivicoltori. “Non stiamo parlando di una pianta, ma dell’immagine storico-culturale dei queste comunità, perché l’olivo identifica tutta quest’area anche sul pieno economico-produttivo. Questa tragedia che si è diffusa andava estirpata, andava aggredita prima. Con questo governo abbiamo un decreto legge e in sede di conversione ho assicurato che raccoglieremo tutte le istanze”.