La ricarica della sigaretta elettronica gli è esplosa nella tasca dei pantaloni e ha rimediato delle ustioni di secondo e terzo grado al basso ventre e ai genitali. Vittima dell’incidente un ragazzo di 25 anni di Tarcento, in provincia di Udine. Come si legge sul "Messagero Veneto", si trovava alla guida della sua auto, quando si è accorto di quello che stava accadendo. Il 25enne ha fermato la vettura e ha iniziato a chiedere aiuto. Sul posto è intervenuta un'ambulanza, che lo ha portato al pronto soccorso dell'ospedale “Santa Maria della Misericordia” di Udine. Al nosocomio cittadino è stato poi deciso il trasferimento al centro “Grandi ustionati” dell’ospedale di Padova.

Il giovane è stato soccorso dal 118 e dai Vigili del Fuoco. Trasportato all'ospedale di Udine, è stato sottoposto alle prime cure, per poi essere trasferito, come detto, al centro grandi ustionati nel capoluogo euganeo. Il 25enne ha riportato ferite alla parte di gamba a contatto con la ricarica, oltre che alla mano con la quale ha provato a liberarsi dalla batteria.