Cassie Barker, la poliziotta di 29 anni statunitense che ha causato la morte della figlia di tre anni, lasciata in un'auto sotto il sole per appartarsi e fare sesso con un suo superiore, è di nuovo incinta. A renderlo noto il sito People, secondo cui la donna – condannata per omicidio colposo – pur affranta dal dolore avrebbe avuto dopo il decesso della piccola Cheyenne Hyer avrette tentato di rifarsi una vita e potrebbe dare alla luce un nuovo figlio.

La storia di Cassie Hoe Barker ha profondamente colpito l'opinione pubblica dello stato del Mississipi. Nel settembre del 2016 la poliziotta decise di appartarsi con un suo superiore e abbandonò la figlioletta Cheyenne nell'auto di servizio parcheggiata sotto il sole: la vettura ben presto divenne un vero e proprio forno e la piccola all'interno, legata al seggiolino, non riuscì in nessun modo a salvarsi. Nessuno si accorse di lei e quando la mamma tornò alla vettura, dopo quattro ore, la trovò ormai in fin di vita.

Come accertato durante il processo a carico della donna, Barker abbandonò la piccola nell'auto parcheggiata davanti casa del suo supervisore dell'epoca, trascorrendo ore insieme all'uomo e condannando la figlia a una morte atroce, in una vettura diventata letteralmente un forno. Durante l'udienza al tribunale della Contea di Harrison, l'accusa ha ricordato che quando la donna è tornata alla macchina della polizia, quasi quatto ore più tardi, la piccola era ormai esanime  e l'intervento dei soccorritori non poté fare niente per lei. Un mese prima della tragedia un uomo  aveva chiamato la polizia dopo aver trovato la stessa piccola da sola in auto mentre la mamma era andata a fare shopping ma contro la donna non erano state mosse accuse formali.