C'è anche un italiano nella classifica mondiale dei personaggi lgbt (Lesbiche, Gay, Bisessuali e Transgender) più influenti al mondo pubblicata dal Financial Times. Si tratta di Antonio Zappulla, 38 anni di Acireale, provincia di Catania, che si è aggiudicato la posizione numero quattro della Power list per la categoria "Settore pubblico-Terzo settore" tra i top executive gay, lesbiche o transgender. In testa a questa speciale top ten troviamo Alan Joyce, amministratore delegato della linea aerea Qantas, per il suo impegno nella campagna sull'uguaglianza nel matrimonio in Australia, Al secondo Stacey Friedman , di JP Morgan Chase, al sesto Inga Beale, a capo dei Lloyd’s di Londra

Antonio Zappulla è Chief Operating Officer, l'equivalente di direttore generale, della Thomson Reuters Foundation, ramo filantropico di uno dei più grandi gruppi editoriali al mondo. Zappulla si è laureato nel Regno Unito. Prima di essere assunto dalla sua attuale società ha lavorato nella redazione economica dell'agenzia stampa Ansa e per la Bloomberg Television a Londra. "Far parte di questa lista è una grande soddisfazione personale per il lavoro svolto negli ultimi anni. La cosa davvero importante è l'esistenza di questa lista che lancia un segnale importante per la comunità lgbt. Appartenere a questa comunità non significa essere discriminati sul lavoro o vedere la propria carriera penalizzata. Questa è una comunità forte e integrata. La diversità è un ‘asset' che le aziende valutano in maniera positiva" dice il direttore generale.