Carlodavid Mauri, nipote del celebre alpinista Carlo Mauri, salperà nella serata di oggi a bordo del Viracocha III, spinto dallo stesso spirito d'avventura del nonno, protagonista di alcune straordinarie imprese non solo di alpinismo, ma anche in navigazione.

Nato a Cagliari nel 1980, ma nel dna per metà di Lecco, dove risiede, Carlodavid Mauri, figlio di Luca, ossia il primogenito di Carlo Mauri, l'alpinista/esploratore celebre in tutto il mondo per le sue imprese, con il resto dell'equipaggio è pronto a partire intorno alle 19 di oggi ora italiana da Arica (Cile) con un'imbarcazione fatta di balsa, legno e corde, per attraversare l'oceano Pacifico e viaggiare per circa 10mila miglia dal Cile sino all'Australia, attraverso le isole sperdute della Polinesia.

La Virococha III navigherà nelle acque dell'oceano mezzo secolo dopo l'esperienza vissuta dal Ra I e dal Ra II affrontata dal nonno Carlo. La partenza è slittata da ieri in seguito a un intoppo burocratico di uno degli otto membri dell'equipaggio, tutti di nazionalità diversa. "Questo sarà il viaggio più lungo mai effettuato in tempi moderni con una barca di papiro – ha spiegato Carlodavid Mauri – sulla scia delle prime spedizioni effettuate da Thor Heyerdhal, per dimostrare le migrazioni delle popolazioni del Sud America nella scoperta delle isole del Pacifico. L'altra importante funzione della spedizione sarà quella di verificare lo stato di salute dell'oceano".