Kyle James Henk Daniels, un istruttore di nuoto di 20 anni, è stato tratto in arresto con l'accusa di aver violentato due bambine di soli sei e sette anni che frequentavano la piscina in cui lavorava: il giovane ha negato ogni accusa, ma come riportano i media australiani le sospette molestie sarebbero almeno una trentina, tutte in corso di valutazione da parte degli inquirenti.

Il ventenne è stato arrestato due settimane fa e i fatti di cui è accusato risalgono all'inizio del 2018, per poi protrarsi fino alla fine di febbraio. Secondo il pm avrebbe molestato molte minori a cui insegnava a nuotare. In un paio di occasioni, però, ci sarebbe stata una vera e propria violenza sessuale. La prima denuncia a carico dell'uomo era arrivata nell'agosto dell'anno scorso ed era stata presentata dai genitori di una bambina, ma non aveva portato all'arresto dell'istruttore solo per un vizio di forma.

Kyle James Henk Daniels è stato prima arrestato poi rilasciato dopo il pagamento di una cauzione di 100mila dollari australiani (circa 63mila euro). In attesa della prossima udienza, fissata tra due mesi, il ventenne dovrà presentarsi ogni giorno in commissariato per l'obbligo di firma, non può entrare in nessuna piscina e si è visto revocare il passaporto.