Domenica 28 luglio un Paese intero stava assistendo a quanto di drammatico era accaduto sull’autostrada A16 dove, nell’Avellinese, un pullman è precipitato e ha provocato la morte di 38 persone. Un incidente terribile che ha sconvolto un’intera nazione ma che ha non ha fermato quanti sono soliti sfruttare i drammi per esprimere i propri pensieri razzisti. E così ben presto una pagina Facebook – Average Italian Guy – ha fatto il giro del web per le frasi scritte in merito all’incidente. Una di quelle, ad esempio, recitava: “Precipita pullman vicino Avellino, 40 morti tra cui nessun italiano”. Il post, che ha tristemente ricevuto molti “mi piace”, è stato poi rimosso insieme alla pagina anche grazie al quotidiano di Avellino Il Ciriaco che ha denunciato quanto stava accadendo.

Ma questo, purtroppo, non è stato sufficiente per mettere a tacere i razzisti. Dopo la cancellazione della pagina, infatti, ne sono state create altre con lo stesso nome. Anche la foto profilo è sempre la stessa: l’omino nero che appare su una bandiera italiana. Rappresenterebbe "l'italiano medio". E gli insulti non mancano: ora gli amministratori delle nuove pagine si scagliano direttamente contro il quotidiano Il Ciriaco, colpevole di aver fatto rimuovere la loro pagina. “AIG bannata dai napoletani moralisti del Ciriaco”, scrivono su Facebook.