Conflitto in Ucraina
17 Marzo 2022
9:43

I Russi hanno creato un deepfake di Zelensky che annuncia la resa: Facebook lo ha rimosso

Facebook e YouTube hanno rimosso un video realizzato con la tecnologia deepfake nel quale un fittizio Presidente Zelenskyy parlava di arrendersi ai russi.
A cura di Marco Paretti
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina

Era solo questione di tempo prima che nella guerra informatica tra Russia e Ucraina iniziassero ad apparire anche i deepfake. E infatti così è stato nelle ultime ore, quando sul web ha iniziato a circolare un video apparentemente girato dal presidente Ucraino Volodymyr Zelenskyy nel quale annunciava la resa alla Russia e chiedeva ai cittadini di "abbassare le armi". Ovviamente il filmato è un falso e Zelenskyy non ha mai pronunciato queste parole né ha prestato il volto a questo video: il tutto è stato realizzato attraverso un deepfake, una tecnologia che consente di sostituire il volto di un attore con quello di un'altra persona.

Il deepfake è stato mostrato per la prima volta su un sito web di news ucraino, TV24, che sembrerebbe essere stato hackerato con l'obiettivo di mostrare il contenuto falso. Il video mostra Zelenskyy dietro al podio già visto in interventi precedenti, mentre parla di arrendersi e di "restituire il Donbas" alla Russia. Un deepfake peraltro non particolarmente riuscito: le proporzioni tra testa e corpo sono sbagliate, la definizione delle due parti è sfalsata (la testa è più pixellata del corpo) e la voce fittizia ha un timbro più basso rispetto a quella reale. Il vero Zelenskyy ha caricato un altro video sui suoi profili ufficiali per confermare la falsità del contenuto.

Nel corso delle ultime ore sia Facebook che YouTube hanno annunciato di aver rimosso il video dalle loro piattaforme. "Oggi il nostro team ha identificato e rimosso un deepfake sul presidente Zelenskyy" ha spiegato su Twitter il capo delle policy sulla sicurezza di Meta Nathaniel Gleicher. "È apparso su un sito compromesso e ha iniziato a diffondersi sul web". L'Ucraina era peraltro pronta a questa eventualità: lo scorso mese il Governo a diffuso diversi avvisi che chiedevano alla popolazione di non credere a eventuali dichiarazioni in video di Zelenskyy su una resa del paese. "Per quanto riguarda l'ultima provocazione infantile, il mio unico consiglio è che le truppe russe abbassino le armi e ritornino a casa" ha spiegato il Presidente nel video pubblicato nelle ultime ore. "Noi siamo già a casa".

2563 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni