114 CONDIVISIONI
23 Aprile 2022
12:52

Scoperto un richiamo completamente nuovo delle megattere, il “colpo di pistola”

Durante una spedizione al largo del Sudafrica i biologi hanno registrato un richiamo mai sentito prima delle megattere, molto simile a un colpo di pistola.
A cura di Andrea Centini
114 CONDIVISIONI
Credit: Paul Hilton / Greenpeace
Credit: Paul Hilton / Greenpeace

Gli scienziati hanno scoperto e registrato un richiamo mai ascoltato prima nelle megattere (Megaptera novaeangliae), un suono che hanno soprannominato “gunshot”, ovvero colpo di pistola. La ragione di questo nome risiede nel fatto che assomiglia proprio al caratteristico rumore emesso da un'arma da fuoco. I gunshot non sono un'assoluta novità per i cetacei – ad esempio è noto che anche i capodogli li emettono -, tuttavia è la prima volta che vengono registrati in queste maestose balenottere migratorie, note per i loro canti, l'affascinante comportamento alimentare con le bolle (bubble feeding) e gli spettacolari balzi fuori dall'acqua (breaching).

A registrare il richiamo “colpo di pistola” delle megattere è stato un team di ricerca internazionale composto da scienziati dell'Università di Stellenbosch (Sudafrica), del Dipartimento di Scienze Statistiche, Ambiente e Conservazione dell'Università di Città del Capo, dell'Università di Exeter (Regno Unito), di Sea Search Research and Conservation e di Greenpeace, che ha organizzato la spedizione di ricerca nel 2019. Gli scienziati, coordinati dalla dottoressa Kirsten Thompson, ricercatrice presso i Greenpeace Research Laboratories dell'ateneo britannico, hanno registrato il richiamo durante una missione di 11 giorni nelle acque sopra il Vema Seamount, una montagna sottomarina sita nell'Oceano Atlantico meridionale, a 1.000 chilometri da Città del Capo.

Durante la raccolta dei suoni attraverso gli idrofoni gli scienziati hanno registrato oltre 600 richiami di megattera, la maggior parte dei quali concentrati in tre notti consecutive. Il richiamo più comune era il “whup”, un suono che queste balene emettono mentre si alimentano e durante le interazioni tra madre e piccolo. È un metodo per restare sempre in contatto e comunicare la posizione / distanza. Tra i suoni registrati è emerso anche il nuovo "colpo di pistola", che gli scienziati devono ancora decifrare. “Non capiamo ancora appieno cosa significhi il richiamo ‘colpo di pistola', ed è fantastico registrarlo nelle megattere per la prima volta. Mostra davvero quanto dobbiamo ancora imparare su questi incredibili animali”, ha sottolineato la dottoressa Thompson in un comunicato stampa. “Il nostro studio conferma che le balene che passano a Vema durante il loro lungo viaggio attraverso gli oceani si stanno nutrendo. Le montagne sottomarine possono fornire un habitat ricco per tutti i tipi di specie migratorie e abbiamo urgente bisogno di una protezione diffusa degli oceani per garantire che questi habitat possano persistere”, ha aggiunto la scienziata.

Gli esperti sono preoccupati dal fatto che solo una parte dell'area attorno al Vema Seamount è chiusa alla pesca; ad oggi non è ancora possibile proteggere completamente il suo prezioso ecosistema, ricchissimo di biodiversità e di strategica importanza per gli animali migratori come le megattere. Proprio durante l'annuale migrazione verso le fredde e pescose acque dell'Oceano Artico, nei pressi delle isole di Pico e Faial (Azzorre) è stata recentemente filmata una megattera quasi completamente bianca, affetta da leucismo. I dettagli della ricerca “Detection of humpback whale (Megaptera novaeangliae) non-song vocalizations around the Vema Seamount, southeast Atlantic Ocean” dedicata al “colpo di pistola” delle megattere sono stati pubblicati sulla rivista scientifica JASA Express Letters.

Audio Credit: Greenpeace

114 CONDIVISIONI
Magnifica megattera bianca avvistata alle Azzorre: le splendide immagini
Magnifica megattera bianca avvistata alle Azzorre: le splendide immagini
Un nuovo spettacolare tipo di aurora è stato scoperto su Marte
Un nuovo spettacolare tipo di aurora è stato scoperto su Marte
Nuovo coronavirus
Nuovo coronavirus "Grimsö" scoperto nei roditori europei: rischio salto di specie all'uomo
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni