Avvicinava gli studenti minorenni della scuola dove era impiegata come infermiera e, dopo averli convinti a seguirla, li caricava nel suo minivan per appartarsi e fare sesso con loro all'interno del mezzo. Per questo una donna statunitense di 33 anni. Samantha Marsh, ora è finta nei guai con la legge e deve rispondere dei reati di atti sessuali con minore. La donna è stata arrestata nei giorni scorsi dalla polizia di Crisfield, nello stato del Maryland, in Usa, a seguito della denuncia di una delle mamme dei ragazzini coinvolti. Per gli inquirenti locali, la donna, che ha lavorato alla Crisfield High School & Academy, avrebe avuto rapporti sessuali con almeno tre ragazzini tra settembre 2018 e gennaio 2019

Sempre secondo la polizia, la donna era solita attendere che il marito non fosse in casa per invitare i minori, prendere il minivan e caricarli. Poi si appartava in zone  isolate per consumare un amplesso. Dopo le denunce la 33enne è stata messa in congedo amministrativo dalla scuola in attesa dei risultati dell'inchiesta giudiziaria. Gli studenti coinvolti, interpellati dalla polizia, prima hanno negato e infine ammesso i rapporti. La donna invece ha subito ammesso le sue colpe e ora sarà processata.