Una vera e propria strage dalle cause ancora tutte da accertare: In India 39 persone sono morte e altre quaranta sono state ricoverate per intossicazione dopo aver consumato alcol adulterato. E' accaduto nei due distretti di confine degli Stati di Uttarakhand e Uttar Pradesh, nel nord del Paese. La metà delle vittime è stata registrata nei villaggi del distretto di Haridwar, nell'Uttarakhand.

In un primo momento si è creduto che il liquore adulterato fosse stato distribuito nel corso una cerimonia funebre ma la polizia ha smentito la circostanza. "Hanno preso l'alcol da un altro posto, non è stato servito alla cerimonia e le persone che l'hanno consumato si trovavano in villaggi diversi", ha raccontato il sovrintendente della polizia locale, Janmajay Khanduri. Sono in corso le operazioni di polizia per individuare il venditore. Intanto sono state tratte in arresto almeno quattro persone.

In attesa di scoprire i responsabili sono stati sospesi decine di funzionari amministrativi e 12 agenti di polizia sospettati di aver "tollerato" il contrabbando del liquore. L'alcool prodotto illegalmente è molto diffuso in India soprattutto tra le persone che vivono in condizioni di povertà non possono permettersi quello dei marchi autorizzati. Il liquore illecito è venduto a un prezzo decisamente basso, ma spesso contiene sostanze chimiche come i pesticidi che possono essere decisamente dannosi per la salute umana.