È stato arrestato nella serata di mercoledì il conducente del bus che ieri mattina è finito in una scarpata sull'Autopalio. Si tratta di un trentacinquenne di Castrovillari (Cosenza), titolare dell’azienda di noleggio autobus, accusato di omicidio stradale e lesioni. L’autista è stato interrogato a lungo a Siena dalla Polstrada e dal magistrato di turno ed è stato subito sottoposto ad alcoltest, risultato negativo. La misura dovrà essere convalidata oggi dal gip. Il bilancio dell’incidente di mercoledì mattina è grave: una donna di quaranta anni di origini russe è morta e altre 37 persone sono rimaste ferite. I turisti ancora in ospedale sono 21 alle Scotte di Siena e uno a Poggibonsi. Gli altri sono rientrati a Montecatini da dove la comitiva era partita per Siena.

L’autista si sarebbe distratto mentre guidava – Secondo quanto appreso il conducente del bus per una distrazione, sembra stesse facendo alcune manovre sulla plancia di comando del pullman, avrebbe perso il controllo del mezzo che poi ha provato inutilmente a riprendere. L’incidente stradale è avvenuto intorno alle 9.30 del mattino sulla Siena-Firenze all'altezza di Monteriggioni, in provincia di Siena. Mentre era diretto a Siena il mezzo ha sfondato il guardrail ed è finito in una scarpata terminando la sua corsa in un bosco. Dopo l’incidente un collega ha detto che il conducente del bus "era venuto in sostituzione di un suo dipendente che aveva bisogno di riposare". I due si sarebbero sentiti a telefono: “Mi ha solo detto ‘Sono andato giù, sono andato giù". Riguardo alla sostituzione "lo ha raggiunto a Roma l'altro ieri per dargli il cambio perché il suo dipendente doveva rientrare a casa per fare le 48 ore di riposo previste”.

Sul bus c'erano turisti dell'Est Europa – A bordo del pullman a due pieni viaggiavano sessanta turisti provenienti da vari paesi dell'Est Europa che si trovavano in Italia per un tour tra le città d'arte. La donna che ha perso la vita a quanto si apprende faceva da guida al gruppo. Il suo corpo è stato trovato dai vigili del fuoco sotto le lamiere.