incidente aereo a Forlì

Qualche settimana fa vi avevamo riportato la notizia del grave incidente aereo avvenuto in Irlanda, ora invece vi aggiorniamo con un'altra news relativa ad un air ambulance partito dall'aeroporto di Forlì.

Nella notte del 2 Marzo si è verificato un grave incidente aereo che ha messo a rischio la vita del pilota e dei medici a bordo del velivolo, che trasportava un cuore da trapiantare. L'aereo era un air ambulance, partito da Forlì, che durante le operazioni di decollo, probabilmente a causa delle pessime condizioni meteorologiche, si è piegato su un lato ed è uscito fuori dalla pista. Per fortuna non si registra alcun ferito.

L'incidente ha messo in pericolo anche la stessa sopravvivenza del paziente, che attendeva con urgenza di essere sottoposto alle operazioni di trapianto nell'ospedale di Torino. Il cuore infatti, è risultato inutilizzabile a causa del ritardo, ma fortunatamente è stato trovato un altro organo disponibile e il paziente di 58 anni che attendeva il trapianto è riuscito a salvarsi.

Alcuni medici del reparto di cardiochirurgia dell'ospedale "Le Molinette di Torino", la sera del primo Marzo, erano saliti a bordo di un aereo dallo scalo piemontese di Caselle per raggiungere al più presto l'aeroporto di Forlì, nonostante il maltempo che sta da giorni sconvolgendo l'Italia. Alle ore 23,00 si sono concluse nell'ospedale di Cesena le operazioni di prelievo dell'organo da una donatrice, una donna di 50 anni morta per emorragia cerebrale. Intanto nel capoluogo piemontese, comincia già la fase preparatoria all'intervento di trapianto, destinato ad un uomo di 58 anni.

All'una di notte, immediatamente dopo l'intervento di prelievo nella struttura ospedaliera di Cesena, l'equipe medica si è recata all'aeroporto di Forlì, dove le condizioni meteorologiche si sono notevolmente aggravate a causa della neve. Tuttavia, nonostante il maltempo, si prende la decisione di tentare comunque  il decollo e sul velivolo si imbarcano soltanto il pilota, il copilota e l'infermiera. Ma è tutto inutile, perché durante la partenza  l'air ambulance rolla e si piega su un lato finendo fuori dalla pista. A causa dell'incidente, il cuore destinato al trapianto diventa inutilizzabile, ma grazie ad un'allerta nazionale, si è riusciti poi a trovare un altro organo, che è stato trapiantato con urgenza al paziente in fin di vita a Torino.