Il migliore amico di un ragazzo di 12 anni che ha perso la sua battaglia contro la leucemia all'inizio di quest'anno vorrebbe solo un regalo per questo Natale: una pietra tombale per il suo KJ. Kaleb Klakulak vuole onorarlo nel migliore dei modi, ma ha bisogno di aiuto. "Sto cercando di raccogliere fondi per la sua lapide", ha detto ai media americani. Il giovane ha ricordato tutti i bei momenti trascorsi con il suo amico, specialmente giocare ai videogiochi. Le immagini mostrano come i due ragazzi fossero inseparabili; fino alla fine.

"Era il raggio di speranza di cui KJ aveva bisogno quando era depresso, Kaleb era lì anche quando KJ non riusciva a parlare", ha detto la mamma di KJ, Lasondra Singleton. A KJ è stata diagnosticata la leucemia quando aveva solo 13 mesi. Nei successivi 11 anni della sua breve vita, ha lottato strenuamente. Ma alla fine ha perso la battaglia contro la famigerata malattia. "Nessuno ha mai saputo cosa stava passando perché non si è mai lamentato e non l'ha mai mostrato all'esterno, era solo un bambino normale", ha detto Lasondra. Per sette anni, la donna non ha lavorato per potersi occupare del figlio. Dopo la morte di KJ, la famiglia non è riuscita a mettere insieme i soldi per una lapide al cimitero di Elmwood a Detroit, dove il giovane è sepolto. E così Kaleb ha voluto fare qualcosa per il suo amico (e la sua famiglia) anche dopo la sua scomparsa.

"Ha iniziato chiedendo quanto costa una pietra tombale e cose del genere", ha detto Kristy Hall, sua madre. “Invece di preoccuparsi dei regali per Natale, ha voluto un ultimo regalo per il suo amico” dice la donna. Kaleb ha iniziato a fare qualche lavoretto e a restituire lattine con l’obiettivo di raccogliere fondi "Ha davvero amato KJ, avrà molti amici nella sua vita ma nessuno come KJ", ha detto la madre. Kaleb ha creato una pagina di raccolta fondi e le donazioni stanno arrivando. E sembra proprio che il piccolo avrà il suo regalo di Natale.