È polemica tra il Movimento Cinque Stelle e la neonata lista Tsipras dopo che un deputato a cinque stelle ha letteralmente rubato uno spot elettorale della formazione di sinistra che si ispira al leader greco cambiandone solo il finale. In effetti, come si vede dai due video diffusi in rete, lo spot elettorale del M5S è esattamente lo stesso e differisce unicamente per il finale dove al posto del simbolo del partito di sinistra si vede la faccia del deputato a Cinque Stelle Carlo Sibilia che invita a votare per il suo movimento invece che la sinistra. Nel video si vede un elettore deluso del Pd che sconvolto e sopraffatto da una crisi d'identità racconta tutto al suo analista. Nel postarlo su youtube, i 5 Stelle in effetti ammettono che è stata una "Libera interpretazione in chiave ironica del video L’Altra Europa con Tsipras", ma  questa specificazione non appare sugli altri canali social del movimento.

Ovviamente alla lista Tsipras non è piaciuta la trovata ed hanno contestato duramente l'idea di Carlo Sibilia che si vede negli ultimi venti secondi dello spot modificato mentre dall'aula di Montecitorio afferma: "Se la sinistra italiana ti fa così schifo che devi votare la sinistra di un altro paese, piuttosto alle Europee del 2014 vota per il Movimento 5 Stelle".  "Non è uno spot M5S. È stato fatto per la lista L’Altra Europa con Tsipras. Magari sarebbe stato bene non tagliarlo nel finale e specificarlo. Diciamo qualcosa a questo signore?”, ha commentato Claudia Vago, responsabile della campagna online per Tsipras. "Forse alla fine è meglio ridere. Il taroccamento è talmente surreale che probabilmente rivela il desiderio inconscio di Sibilia di votare per Tsipras" ha commentato invece Francesca Fornario, giornalista satirica e autrice dello spot.