"Per un bimbo cadere dalla bici senza casco equivale a cadere da una moto, per questo bisogna sempre usare il casco", è l'appello lanciato da Tiffany A Rivera, una madre statunitense di West Palm Beach, nello stato della Florida, dopo che suo figlio ha rischiato di morire in un incidente in bicicletta. La donna infatti recentemente ha attraverso un calvario quando suo figlio di dieci anni, Jaden, è tornato a casa dolorante perché caduto dalla bici. Il piccolo mostrava piccoli segni di escoriazioni al gomito e al ginocchio che la madre ha curato in casa, ma pochi giorni dopo il bambino si è svegliato con un forte mal di testa, intontito e senza appetito. Quando ha iniziato a vomitare la madre infine ha deciso di portarlo in ospedale dove una Tac ha accertato che aveva un forte trauma cranico.

I medici hanno spiegato ai genitori che il bambino doveva essere operato d'urgenza e aveva solo il cinquanta per cento di probabilità di sopravvivere e che comunque era alto il rischio di menomazioni. Fortunatamente però dopo un intervento chirurgico durato oltre due ore e mezza, durante le quali i medici hanno praticato una craniotomia, il piccolo ce l'ha fatta. "Ci è stato detto da parte del chirurgo e da altri medici che era un miracolo la sua sopravvivenza con quasi nessun danno permanente o disabilità" ha raccontato la madre. Per sensibilizzare l'opinione pubblica sui rischi quando si è in bici senza casco, la donna quindi ha deciso di condividere la sua storia e le foto del piccolo dopo l'operazione.