Pochi giorni fa, il deputato Matteo Dall'Osso ha annunciato di aver lasciato il Movimento 5 Stelle per andare in Forza Italia. Complice la bocciatura di alcuni emendamenti alla legge di bilancio per la tutela dei disabili, il deputato malato di sclerosi multipla ha deciso di abbandonare M5S in segno di protesta. A distanza di pochi giorni, Beppe Grillo commenta la vicenda con un post sarcastico pubblicato su Facebook.

"Offro il doppio di qualunque cifra possa offrire #Berlusconi (The Muppet) per l'acquisto di parlamentari in saldo! Pago cash!", ha ironizzato il fondatore del Movimento 5 Stelle, Beppe Grillo sulla sua pagina Facebook. "Mi dispiace davvero tremendamente che Beppe possa anche solo pensare una cosa del genere. Ma Beppe sappia che il presidente Berlusconi non mi ha dato nulla, solo rispetto e libertà e mi spiace che per accendere la luce sulla disabilità io sia dovuto arrivare ad un gesto così forte (con tutte le pesanti conseguenze che sto subendo!). Mentre lui in tutti questi mesi l’unica cosa che è riuscito a dire sulla disabilità è stata l’infelice battuta sulla sindrome di Asperger durante la manifestazione ad Italia 5 Stelle dello scorso settembre (la festa nazionale del M5S). Beppe ti voglio bene, ricomprarmi al doppio, ovvero zero centesimi, ma con tutto il cuore del mondo", ha commentato con una nota l'ex cinque stelle Dall'Osso.

"Anche Beppe Grillo, come i troll suoi seguaci, prova a cavarsela con una battuta, offendendo un parlamentare eletto nel suo partito, piuttosto che rispondere sullo scandalo dei mancati stanziamenti a favore dei disabili. Fare il bullo con Matteo Dall'Osso, invece, che rispondere nel merito sulle ragioni che lo hanno portato a lasciare il M5s è il solito vizio di usare la violenza verbale e gli insulti per mascherare i loro fallimenti e, in questo caso, una vera e propria miseria umana", ha commentato Mara Carfagna, vicepresidente della Camera e deputata di Forza Italia.