Un numero di firme record arrivate per la nona edizione de "I Luoghi del Cuore" del Fai – Fondo Ambiente Italiano. Oltre due milioni e duecentomila firme che hanno "sponsorizzato" questo o quel luogo, monumento, habitat naturale. Da oggi, come pubblicato sul sito del Fai, è ufficiale e così, a sbaragliare la concorrenza, è stato il Monte Pisano, in provincia di Pisa, ferito dall'incendio del settembre scorso da un terribile incendio.

Il Monte Pisano ha conquistato la prima posizione nella classifica dei luoghi del cuore del Fai con oltre 114mila firme. Sul podio, rispettivamente secondo e terzo classificato, il fiume Oreto a Palermo e l'antico stabilimento termale di Porretta Terme. A settembre 2018 era stato gravemente colpito da un incendio che ne ha distrutto un'enorme fetta.

Dal 30 maggio 2018 al 30 novembre sono stati davvero numerosissimi gli italiani che hanno partecipato al censimento promosso dal Fondo Ambiente Italiano, segnalando i loro luoghi più amati, un numero di voti molto alto e di fondamentale importante, perché permette di accendere i riflettori su tante bellezze del nostro Paese da salvare e valorizzare.

Piccoli o grandi, famosi o sconosciuti, questi luoghi ci emozionano e raccontano la nostra storia personale: un sogno, una scoperta, una gioia, un rifugio. Vederli in stato di degrado o di abbandono, senza la cura necessaria a proteggerli o un’adeguata valorizzazione per farli conoscere, ci rattrista, ci ferisce ma ci fa anche impegnare e lottare per offrirgli un futuro.

Alla conferenza stampa di presentazione dei risultati, ospitata all’interno della sede di Intesa San Paolo, erano presenti Andrea Carandini, Presidente Fai, Marco Magnifico, vicepresidente esecutivo Fai, Stefano Lucchini, chief institutional affairs and external communication officer Intesa Sanpaolo.