Una storia raccapricciante, quella di cui è stata protagonista Mollie Clarke, una giovane di 21 anni, sopravvissuta al cancro: Richard Cooper, l'uomo che ha sposato, si è rivelato molto diverso da quello che lei credeva. Il marito infatti filmava di nascosto bambini e donne mentre si trovavano nelle toilette pubbliche.

La giovane donna è stata costretta a denunciare alla polizia l'uomo che aveva scelto da poco come suo consorte: "Era un bugiardo, aveva una doppia vita, come Dr Jekyll e Mr Hyde. Spero di non rivederlo mai più", ha raccontato Mollie, che è rimasta letteralmente disgustata quando ha scoperto la verità. La donna ha voluto sbirciare nel telefono del compagno, perché si era convinta che lo tradisse, come già era accaduto in passato durante la loro relazione. Cooper lavorava per la catena KFC, ed è proprio lì, nei bagni del locale, che raccoglieva il suo materiale che poi conservava nell'archivio dl telefono. Tra le immagini scovate dalla donna c'era anche un bambino di cinque o sei anni, una mamma che stava cambiando il pannolino a un neonato, e un'adolescente, ripresa a sua insaputa proprio mentre espletava i suoi bisogni.

Mollie ha scoperto tutto mentre Richard stava svolgendo dei servizi in giardino, e aveva lasciato il suo cellulare in carica in cucina. Mossa dalla certezza di trovare le prove dell'infedeltà del marito, Mollie ha preso il telefono, e nonostante fosse protetto da una password, è riuscita comunque a sbloccarlo. A quel punto ha lanciato incredula il cellulare per terra. Non poteva credere ai suoi occhi: Richard aveva filmato anche lei, mentre si trovava nella toilette di casa. "Ho capito che l'uomo che avevo sposato non esisteva, e che in realtà non lo conoscevo affatto".

La prima cosa che ha fatto è stata chiamare al telefono sua madre per raccontarle il contenuto di quei video. E venti minuti dopo si è fiondata dalla polizia. Il voyeur ha però evitato il carcere: per lui c'è stata una condanna che non prevede una pena detentiva, ma solo una misura di sorveglianza di due anni. Per questo ora Mollie ha paura di incontrarlo quando esce per strada. Quello che ha dovuto subire è stato un calvario. Richard le ripeteva che nessun uomo l'avrebbe mai voluta, da quando le avevano diagnosticato un linfoma di Hodgkin. Mollie aveva partorito la sua prima figlia nel 2015, e il secondo figlio 13 mesi dopo. Ed è proprio a quel periodo, compreso tra dicembre 2016 e gennaio 2017, che risalgono i video registrati da suo marito con il cellulare.