Drammatico incidente sulla strada che da Techiman arriva a Tamale, in Ghana, tra le arterie principali del Paese africano: due autobus di linea si sono scontrati per cause ancora in via di accertamento e uno di loro ha poi preso fuoco, provocando la morte di 60 persone, come hanno riportato i media locali. Ma il bilancio potrebbe ancora aumentare, dal momento che in ciascun pullman vi erano almeno 50 passeggeri. Ventotto sono i feriti recuperati e trasferiti nei vicini ospedali per ricevere tutte le cure del caso, di loro almeno 7 versano in condizioni critiche, con lividi e ustioni su tutto il corpo. L'impatto si è verificato nella mattinata di oggi, venerdì 22 marzo, nei pressi di una città chiamata Ampoma nella regione di Bono East.

I due mezzi, secondo quanto riferiscono alcuni testimoni, si sarebbero schiantati frontalmente e uno si sarebbe subito dopo incendiato, rendendo ancora più difficile la situazione, soprattutto per coloro che erano all'interno di questo secondo mezzo, rimasti intrappolati in un vero e proprio inferno di lamiere e fiamme. Subito sono arrivate le forze di polizia sul luogo della strage: le operazioni di soccorso sarebbero ancora in corso, così come quelle per liberare la strada e permettere al traffico di tornare regolare. Ancora da chiarire la dinamica e le cause dell'incidente, avvenuto in una zona dove il sistema stradale è stato migliorato molto negli ultimi tempi e non è stato mai teatro di tragedie simili.