Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Terribile tragedia nel primo pomeriggio di lunedì a Genova dove un ragazzino di 13 anni è morto precipitando dal quarto piano di un palazzo dove abitava insieme ai familiari. Secondo le prime notizie, si tratterebbe di un suicidio. L'adolescente avrebbe litigato furiosamente con la madre in casa, poco dopo si sarebbe diretto verso il balcone lasciandosi cadere nel vuoto davanti agli occhi atterriti della donna. Il dramma si è consumato in pochi attimi in un appartamento a Borzoli, sulle alture del capoluogo ligure. Inutili per il ragazzino i successivi soccorsi medici del 118 accorsi sul posto. All'arrivo delle ambulanze, per il ragazzo non c'era purtroppo ormai più nulla da fare: troppo gravi le ferite riportate nella caduta dal quarto piano.

Soccorsa  e trasportata in ospedale in stato di shock invece la madre del ragazzino che avrebbe assistito all'intera scena senza riuscire a fermarlo. Sul luogo dell'accaduto, oltre ai servizi di emergenza medica, anche i vigili del fuoco e le volanti della questura di Genova. Proprio dalle prime informazioni  raccolte dalla polizia si è scoperto che il tredicenne avrebbe prima litigato con la madre e per questo motivo avrebbe deciso di buttarsi di sotto. Le indagini proseguono per capire l'esatta dinamica dei fatti e cosa ci si stato di tanto grave che abbia potuto spingere il giovane a un simile gesto.