Quello che avrebbe dovuto essere un pomeriggio all'insegna del divertimento stava per sfociare in tragedia a Castel Del Piano, in provincia di Grosseto, dove 20 bambini che stavano partecipando ad una festa sono rimasti intossicati dal monossido di carbonio a causa del malfunzionamento di una stufa a gas, utilizzata per risaldare l'ambiente. I piccoli, tutti di età inferiore ai 14 anni, stavano partecipando nella serata di ieri, mercoledì 12 dicembre, ad un compleanno all'interno di un garage privato quando hanno cominciato ad avvertire difficoltà nel respirare.

A far scattare l'allarme è stato l'arrivo al pronto soccorso di un bambino di 7 anni che si era sentito male. Visto l'elevato tasso di monossido nel sangue, sono stati avvertiti i vigili del fuoco e il 118 che hanno soccorso gli altri partecipanti alla festa. Trasferiti tutti all'ospedale Misericordia della città toscana, non sarebbero in pericolo di vita, anche se per uno di loro è stato necessario il ricorso alla camera iperbarica. Tra gli intossicati anche quattro adulti e un bimbo di 18 mesi, le cui condizioni non destano preoccupazione.