Un grave incidente si è verificato la notte tra giovedì e venerdì nella provincia di Foggia. Un uomo, a quanto ricostruito, ha fermato l'auto sul ciglio della strada ed è sceso per un bisogno fisiologico, ma nello scavalcare il guardrail dell'autostrada non si sarebbe accorto che c'era un burrone. È così è precipitato, facendo un volo di circa dieci metri. L’incidente si è verificato in autostrada vicino al casello di Cerignola Est. L’uomo precipitato nel burrone è un trentasettenne di San Severo (Foggia) che cadendo ha riportato un gravissimo trauma cranico. È attualmente ricoverato agli Ospedali Riuniti di Foggia e le sue condizioni sarebbero molto preoccupanti. A dare l’allarme questa notte dopo l’incidente sono state due persone che si trovavano col trentasettenne. I due amici hanno allertato subito i soccorsi e hanno spiegato che il ferito avrebbe appunto scavalcato il guardrail perché doveva fare pipì senza accorgersi della presenza del burrone.

Agenti hanno trovato droga nell'auto dei tre amici – Secondo quanto poi comunicato da fonti interne alla polizia stradale, dagli accertamenti successivi all’incidente è emerso che i due amici del ferito sono noti alle forze dell’ordine locali mentre il trentasettenne è stato trovato in possesso di una piccola quantità di eroina. C’era della droga, a quanto emerso, anche nell’auto su cui i tre amici viaggiavano: gli agenti hanno recuperato alcuni grammi di marijuana. Sull’accaduto sono in corso indagini.