Una donna di trentuno anni la notte scorsa ha accoltellato il compagno nel corso di una lite ferendolo al cuore. L’aggressione è avvenuta nel centro di Firenze, in via della Vigna Nuova, e la donna è stata arrestata per tentato omicidio dai carabinieri. L'uomo, un quarantenne, attualmente si trova ricoverato in prognosi riservata all'ospedale di Careggi. A quanto emerso, avrebbe riportato lesioni alla parte esterna del muscolo cardiaco: sarebbe in gravi condizioni ma non in pericolo di vita. A ricostruire quanto accaduto la notte scorsa tra i due fidanzati nel centro di Firenze sono i carabinieri. L’uomo e la donna, entrambi fiorentini, in base alla ricostruzione dei militari stavano litigando per la gelosia di lei per una nuova commessa che aveva iniziato a lavorare nel locale di cui il compagno è titolare. La discussione si sarebbe fatta più accesa quando lui ha ricevuto un messaggio da parte di una ex. A quel punto, sempre secondo quanto hanno potuto accertare i carabinieri, la donna avrebbe cercando di allontanarsi ma il compagno l'avrebbe trattenuta per un braccio e lei avrebbe reagito estraendo un coltello dalla borsa e sferrandogli una coltellata all'altezza del cuore.

Dopo aver inizialmente accusato un altro uomo la donna ha ammesso le sue responsabilità – La stessa donna, nel momento in cui si è resa conto della gravità della situazione. ha chiamato il 118 per il compagno ma in primo tempo ha raccontato che il responsabile dell'accoltellamento era uno straniero che si era già allontanato. I militari del nucleo radiomobile hanno quindi iniziato le ricerche del presunto aggressore, ovviamente senza esito. Poco dopo hanno trovato in un cestino della spazzatura il coltello ancora insanguinato e, anche grazie alle dichiarazioni di alcuni testimoni, hanno ricostruito la dinamica dell'accoltellamento accertando la responsabilità della donna. E lei a quel punto avrebbe confessato.