Una donna di 62 anni, positiva al virus H1N1 dell'influenza A, è deceduta stamattina nel reparto di anestesia e rianimazione dell'ospedale Sant'Anna di Ferrara. La sessantaduenne era stata ricoverata al Cona tre giorni fa a causa di un'insufficienza respiratoria acuta. "La donna – fa sapere l'Azienda ospedaliero-universitaria – era una paziente critica, intubata, con gravissime comorbilita'", ovvero era affetta da "più patologie importanti contemporaneamente". Il decesso è stato segnalato dalla direzione medica al dipartimento di sanità pubblica di Ferrara.

Cos'è l'influenza A/H1N1

L'nfluenza A H1N1 è una infezione virale acuta dell’apparato respiratorio con sintomi molto simili a quelli della classica influenza. Come per questa, però, sono possibili gravi complicazioni, ad esempio la polmonite. I primi casi della nuova influenza umana da virus A H1N1 sono stati collegati a contatti ravvicinati tra suini e uomo; il nuovo virus A H1N1, anche chiamato H1N1v (v sta per variante) è infatti un virus di derivazione suina. "Nell’uomo – spiega il Ministero della Salute – infezioni da virus influenzali suini sono state riscontrate occasionalmente fin dagli anni '50, sempre legate ad esposizione e contatti ravvicinati (1-2 metri) con suini, ma il nuovo virus A H1N1 si è ora adattato all’uomo ed è diventato trasmissibile da persona a persona".

Come si contrae l'influenza A/H1N1

Contrariamente a quanto alcuni immaginano il virus influenzale di tipo A/H1N1 non si contrae però entrando in contatto con i suini, bensì allo stesso modo in cui prende l’influenza stagionale. La malattia infatti si diffonde da persona a persona tramite le goccioline contenute nello sternuto o nel colpo di tosse di un individuo infetto. La patologia però si contrae anche indirettamente, quando le gocce o altre secrezioni nasali o della bocca, si depositano sulle mani o su altre superfici che vengono a contatto con la bocca o il naso di altre persone.