I protagonisti di questa bellissima storia che arriva dagli Ospedali Riuniti di Ancona sono Ivan Cottini, mamma Serena e la piccola Elisabetta. Il primo è un modello ed ex ballerino di “Amici” di trentatré anni che nel 2013 ha scoperto di soffrire di sclerosi multipla e con forza e coraggio ha continuato a danzare; la seconda condivide col ballerino la passione per la danza essendo una insegnante e la terza, la piccola Elisabetta, è la figlia di Serena. Serena ha otto anni ed è affetta da una cardiopatia congenita, la sindrome di George, che colpisce un bambino su quattromila. La piccola, ricoverata ad Ancona, era in coma dopo l'ultimo delicato intervento al cuore. Quando Ivan Cottini ha saputo delle condizioni della bambina ha deciso di correre ad Ancona e regalare una sorpresa e un sorriso a sua madre, con cui condivide il grande amore per la danza: il ballerino è arrivato in ospedale e insieme alla mamma di Elisabetta ha danzato nei corridoi emozionando pazienti e dottori mentre la bambina combatteva nel suo letto restando aggrappata alla vita.

La piccola Elisabetta si è risvegliata dal coma – E poco dopo è successo qualcosa che ha stupito anche i medici: la sera stessa della sorpresa di Cottini a mamma Serena la piccola Elisabetta, entrata in ospedale il 20 gennaio scorso, si è risvegliata dal coma. Il cuore della piccola, che nella sua breve esistenza ha giù subito 8 operazioni, ha ricominciato a battere regolarmente e dopo un po' la bambina è uscita dal coma lasciando increduli tutti. Il comitato genitori dei bambini cardiopatici Torrette di Ancona sta diffondendo la storia di Elisabetta per incoraggiare i genitori, che vivono la sofferenza di avere un figlio malato, a credere sempre nella voglia di vivere dei loro piccoli: "Ogni giorno lì al quinto piano si compiono miracoli".