Era stato accusato di aver abusato per anni di un gruppo di ragazzi a lui affidati in qualità di allenatore di calcio e per questo rinviato a giudizio. Quel processo però non avrà mia più luogo perché appena quindici minuti prima di comparire in aula davanti al giudice, l'uomo è morto a seguito di uno spaventoso incidente stradale in cui è stato coinvolto. L'ex allenatore di calcio giovanile Michael Sean Carson,  75enne britannico, era accusato di 12 capi di aggressione sessuale a danno di minori di 16 anni e uno di incitamento di un bambino a compiere attività sessuali . All'apertura del processo si è scoperto che si era schiantato con la sua auto contro un albero poco prima. Si è trattato di un incidete autonomo che non ha coinvolto altre vetture ma sulle cui cause ora son in corso le indagini della polizia locale

La polizia ha spiegato in una dichiarazione che Carson era solo nella sua auto quando ha improvvisamente sbandato finendo fuori strada contro un albero. "I servizi di emergenza hanno tentato di salvargli la vita, ma è stato dichiarato morto sulla scena poco tempo dopo. Nessun altro veicolo o persona è stato coinvolto nella collisione" ha dichiarato un portavoce. Il giudice che presiedeva la corte non ha potuto fare altro che chiudere il fascicolo che trattava di presunti reati sessuali che si sarebbero verificati dal 1978 al 2009 a danno di 11 ragazzi di età inferiore ai 16 anni. Il 75enne aveva sempre negato le accuse e dopo l'arresto era stato rimesso in libertà col divieto di avvicinarsi ai luoghi frequentati da minori.