satnitefever

Voleva trascorrere il sabato sera in discoteca, ma era rinchiuso agli arresti domiciliari. Per riuscire a festeggiare comunque la serata del primo maggio in un locale un trentenne dominicano residente ad Ancona ha architettato una messa in scena studiate nei minimi dettagli. Purtroppo, però, il piano non è andato a buon fine, e il giovane è stato fermato dalla polizia.

Il trentenne era stato arrestato nel 2015 per spaccio di droga, nel corso di un'operazione della Squadra mobile di Ancona durante la quale furono sequestrati più di un etto e mezzo di cocaina purissima. Ieri è uscito in piena notte diretto in un locale anconetano vestito come il Tony Manero della "Febbre del sabato sera": con un completo pantaloni e camicia bianca in perfetto stile anni '80. Nel suo appartamento sito nel quartiere Archi della provincia marchigiana aveva lasciato le luci accese e il rubinetto della doccia aperto, con l'acqua corrente. In questo modo sperava di ingannare vicini ed eventuali visite delle forze dell'ordine, fingendo di essere in casa. Purtroppo per lui, gli agenti delle Volanti erano in giro a fare controlli durante il fine settimana, e sono finiti proprio nel locale dove si teneva la festa a cui aveva deciso di andare. Così, intorno alle 4 del mattino, il trentenne è stato riconociuto dalle forze dell'ordine mentre si scatenava in pista. Quando si è accorto della presenza della polizia, l'uomo ha cercato di scappare e si è nascosto nel bagno del locale. Ma il tentativo è stato vano: raggiunto dagli agenti, è stato bloccato e arrestato di nuovo.