La Caritas durante un intervento in Indonesia nel 2018
in foto: La Caritas durante un intervento in Indonesia nel 2018

Anche la Chiesa Cattolica si sta mobilitando per offrire solidarietà alla popolazione albanese colpita dal terremoto questa mattina. La Caritas Italiana, organismo pastorale della Conferenza Episcopale Italiana per la promozione della carità, si è infatti subito mobilitata per fare la propria parte e dare sostegno alla Caritas Albanese, già attiva sul campo con la raccolta di beni di prima necessità da donare agli sfollati: "Caritas Albania – spiega Avvenire, quotidiano della CEI – si è attivata subito con la propria rete diocesana, raccogliendo informazioni dalle parrocchie e missioni. Sono stati segnalati danni anche a chiese ed edifici parrocchiali. Il Ministero dell’Interno, attivando otto centri di accoglienza e raccolta sfollati (3 a Shijak-Durazzo, 3 a Tirana, uno a Helms-Kavaje e uno a Lezhe), ha chiesto a Caritas Albania il supporto alimentare di quanti saranno ospitati". In questo quadro, la Caritas Italiana si sta attivando per dare un sostegno pratico. A tal proposito sono state anche avviate delle donazioni che verranno fatte confluire dall'altra parte del Mar Adriatico:

Spiega la Caritas: "È possibile sostenere gli interventi di Caritas Italiana (Via Aurelia 796 – 00165 Roma), utilizzando il conto corrente postale n. 347013, o donazione on-line tramite il sito www.caritas.it, o bonifico bancario (causale Albania/Terremoto novembre 2019) tramite:

• Banca Popolare Etica, via Parigi 17, Roma –Iban: IT24 C050 1803 2000 0001 3331 111

• Banca Intesa Sanpaolo, Fil. Accentrata Ter S, Roma – Iban: IT66 W030 6909 6061 0000 0012 474

• Banco Posta, viale Europa 175, Roma – Iban: IT91 P076 0103 2000 0000 0347 013

• UniCredit, via Taranto 49, Roma – Iban: IT 88 U 02008 05206 000011063119Comunicato n.33 | 26 novembre 2019

Vigili del Fuoco e Protezione Civile in partenza per l'Albania

Il governo italiano ha fin da subito autorizzato la partenza di uomini e mezzi per rispondere alla richiesta di soccorso avanzata da Tirana. Squadre di Vigili del Fuoco sono in partenza da tutta Italia con unità specializzate nella ricerca e soccorso di Toscana, Puglia e Campania, integrate da personale medico dell’Areu della regione Lombardia, da ingegneri e tecnici del Corpo nazionale dei Vigili del fuoco esperti nella valutazione e analisi del danno. In partenza per l'Albania anche personale del Dipartimento della Protezione Civile e della Croce Rossa italiana.