178 CONDIVISIONI
Covid 19
12 Agosto 2022
11:04

Stop al distanziamento e alla quarantena per contatti Covid: le nuove linee guida dei CDC americani

Rivoluzione dei CDC americani nella gestione della pandemia di Covid-19: nelle nuove linee guida pubblicate nelle scorse ore stop al distanziamento sociale di 2 metri e alla quarantena dei contatti per il controllo della contagio.
A cura di Ida Artiaco
178 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Stop alla distanza sociale e alla quarantena per il controllo della pandemia di Covid-19.

È una piccola rivoluzione quella contenuta nelle nuove linee guida della gestione dell'emergenza Coronavirus realizzate dai CDC, cioè i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie, americani, pubblicate ieri, giovedì 11 agosto.

Tra i punti più importanti, l'eliminazione della distanza di 2 metri di sicurezza per ridurre il rischio di esposizione al contagio, che è sempre stato tra i capisaldi della lotta al virus da inizio pandemia.

Questa decisione è il simbolo di quanto sia cambiata la situazione non solo negli Usa ma in tutto il mondo nel corso degli ultimi 2 anni. Quasi l'intera popolazione americana ha una certa immunità dovuta alla vaccinazione o alla guarigione. "Le condizioni attuali di questa pandemia sono molto diverse da quelle degli ultimi due anni", ha detto Greta Massetti, che guida il ramo di epidemiologia e prevenzione sul campo presso il CDC.

Perché sono cambiate le linee guida dei CDC Usa

Massetti ha pertanto spiegato che "gli elevati livelli di immunità della popolazione dovuti a vaccinazioni e infezioni precedenti e i numerosi strumenti disponibili per proteggere la popolazione in generale e le persone a rischio più elevato, ci consentono di concentrarci sulla protezione da gravi malattie da Covid-19".

Ancora, le nuove linee guida del CDC affermano che il tracciamento dei contatti, altro segno distintivo durante la pandemia, dovrebbe essere limitato agli ospedali e ad alcune situazioni di vita di gruppi ad alto rischio come le case di cura.

Tutte le novità sulla gestione del Covid-19

Infine, sparisce la raccomandazione di mettere in quarantena le persone che sono state esposte al Covid-19 ma non sono infette.

Alcune misure, tuttavia, restano: vengono incoraggiati i test per le persone con sintomi e i loro contatti stretti, viene consigliato l'isolamento ai positivi per almeno 5 giorni e l'uso della mascherina per altri 10 giorni quando in compagnia. Mascherine raccomandate ancora al chiuso.

Ci sono anche nuovi consigli su cosa fare se i sintomi del Covid-19 si ripresentano dopo la negativizzazione. Se si finisce l'isolamento e i sintomi del Covid-19 peggiorano, si dovrebbe ricominciare l'isolamento e consultare il medico.

Le nuove raccomandazioni per le scuole

Alcune delle modifiche alle linee guida si applicheranno alle scuole.

L'agenzia ha rimosso la raccomandazione che i bambini che sono contatti di qualcuno che è risultato positivo al Covid-19 eseguano regolarmente test – e risultino negativi – di rimanere in classe, il che era noto come test-to-stay.

Alcuni educatori hanno affermato che non si aspettavano che le linee guida aggiornate del CDC cambiassero molto, almeno per quest'anno scolastico.

178 CONDIVISIONI
31830 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni