Samantha Ford e i suoi gemellini.
in foto: Samantha Ford e i suoi gemellini.

Ha ucciso i suoi gemellini di soli 23 mesi annegandoli nella vasca da bagno e poi ha tentato di suicidarsi lanciandosi contro un camion. E per tutto questo dà ora la colpa all'ex marito, al quale ha fatto arrivare una lettera dall'unità di salute mentale nella quale è rinchiusa dal giorno delitto, verificatosi lo scorso 26 dicembre. Samantha Ford, 38 anni, potrebbe essere condannata a 10 anni di reclusione per l'omicidio di Jake e Chloe, i figli che aveva avuto con la fecondazione in vitro quasi due anni fa. Lo ha fatto per vendetta nei confronti del padre dei bambini, Steven, per fargli capire quanto fosse stata dura per lei abbandonare la loro vita perfetta in Qatar per ritornare nel Regno Unito. Non solo. L'uomo ha dovuto subire un'ulteriore umiliazione ricevendo la missiva della donna, in cui è ancora una volta incolpato per la morte dei gemelli.

In un lungo post pubblicato sul proprio profilo Facebook, Steven l'ha definita una psicopatica e narcisista: "Il sistema giudiziario inglese ha fallito ancora una volta – ha detto -. L'assassina dei miei bambini ha avuto il coraggio di scrivermi dal luogo in cui è reclusa, inviando quella lettera a mia madre. Dovrebbero vergognarsi di averle permesso una cosa del genere". La donna sarà trattenuta nel centro specializzato fin quando i medici non la dichiareranno idonea al trasferimento in carcere. "Mia madre non appena ha aperto la lettera ha cominciato a piangere ed è stata male", ha continuato Steven, che ha aggiunto: "La cosa peggiore è che continua a incolpare me per quello che ha fatto lei, dicendo che il mio comportamento è disgustoso. Per di più mi ha minacciato di rendermi difficile il divorzio. Non si è mai scusata per quello che ha fatto".

Samantha e suo marito Steven sono stati sposati 10 anni prima di avere la coppia di gemelli dopo un lungo trattamento per la fecondazione in vitro. La famiglia viveva in Qatar per motivi di lavoro, poi all'inizio del 2018 è tornata nel Regno Unito. Una decisione, questa, che la donna non ha mai accettato, amplificata dal fatto che il marito l'aveva lasciata, fin quando, il 26 dicembre scorso, non ha deciso di vendicarsi. La Ford ha così annegato i gemelli, ha guidato la sua Ford Galaxy a tutta velocità tentando di schiantarsi su un camion. Agli agenti di polizia ha detto di "lasciarla morire" quando sono stati chiamati sulla scena. Invece è stata arrestata ed ora è in attesa di processo.