4.070 CONDIVISIONI
Covid 19
22 Marzo 2021
15:48

Le isole greche Covid free che saranno prese d’assalto dai turisti in estate

In Grecia le isole più piccole saltano il sistema di priorità del programma vaccinale covid del Paese, che è scaglionato per fasce di rischio ed età, e l’intera popolazione adulta viene vaccinata. Ufficialmente si tratta di una  scelta dettata da esigenze organizzative e pratiche ma molti vedono in questa scelta una strategia economica e di marketing in modo da rilanciare quanto prima il turismo dopo la catastrofica stagione dello scorso anno.
A cura di Antonio Palma
4.070 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Ufficialmente si tratta di una  scelta dettata da esigenze organizzative  e pratiche legate alla difficoltà degli spostamenti ma dietro la decisione della Grecia di vaccinare contro la covid in via prioritaria gli abitanti delle piccole Isole perle dell'Egeo, meta di turismo durante l'estate, molti vedono in realtà una strategia economica e di marketing in modo da rilanciare quanto prima il turismo dopo la catastrofica stagione dello scorso anno. “Alle isole remote della Grecia è stata assegnata la priorità a causa del rischio che i piccoli centri medici fossero sopraffatti da gravi casi di Covid-19″ spiegano dal governo ellenico, sostenendo inoltre che  è più costoso e inefficiente inviare più volte il personale medico nelle isole difficili da raggiungere per vaccinare i residenti secondo le varie fasce di popolazione decise dal programma vaccinale regolare.

Tutti vaccinati sulle isole greche con meno di mille abitanti

In Grecia dunque le isole  più piccole, quelle cioè con non più di 1.000 abitanti stabili, saltano il sistema di priorità del programma vaccinale covid del Paese, che è scaglionato per fasce di rischio ed età, e l'intera popolazione adulta viene vaccinata. In alcune isole  che si trovano all'estremità orientale del territorio ellenico ,come Kastellorizo che si trova a meno di 3 km dalle coste anatoliche della Turchia, addirittura l'intera popolazione è già stata vaccinata e in questi giorni altre se ne aggiungeranno all'elenco. Si tratta di decine di territori che in vista dell'estate potranno contare su una specie di passaporto virtuale di vaccinazione e accogliere così turisti anche dall'estero, anche loro rigorosamente vaccinati.

Stagione turistica in Grecia a partire dal 14 maggio

In Grecia sono oltre un centinaio gli isolotti abitati stabilmente di cui solo una cinquantina superano la soglia dei mille abitanti. I restanti dunque potrebbero rappresentare una meta privilegiata già in primavera quando il governo locale spera vengano prese d'assalto dai turisti per rilanciare la principale attività economica  del Paese. Lo stesso Ministro del Turismo greco Haris Theoharis ha annunciato che l’obiettivo del governo ellenico è inaugurare la stagione estiva a partire dal 14 maggio aprendo le frontiere a tutti coloro che hanno ricevuto il vaccino anti Covid o dimostrino di essere negativi al Coronavirus.

Atene vuole certificato di vaccinazione UE

La stessa speranza che viene anche dalle altre isole che al momento sono escluse perché di poco sopra la soglia come Astipalea le cui autorità locali hanno chiesto al ministero della Salute di poter essere inclusi nel programma vaccini covid in anticipo. Non è un mistero infatti che Atene sia in prima linea tra i paesi che spingono per un certificato di vaccinazione dell'UE e che si sia impegnando anche in accordi bilaterali con paesi come Israele, Regno Unito e Russia. Del resto il turismo rappresenta un quinto dell'economia del paese che però lo scorso anno ha visto solo 7,4 milioni di turisti stranieri, il governo ellenico ha detto che per questa estate punta ad attrarre almeno il 50% dei 31,3 milioni di persone che hanno visitato il paese prima dell'emergenza sanitaria.

4.070 CONDIVISIONI
28178 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni