127 CONDIVISIONI
Covid 19
6 Settembre 2022
16:26

La nuova guida di Ema/Ecdc sui vaccini anti Covid adattati: “Coprono anche Omicron 5 e Centaurus”

Ema ed Ecdc hanno pubblicato una guida con le raccomandazioni circa l’uso dei vaccini adattati contro il Covid-19: “Booster prima a chi è a rischio, proteggono anche contro Omicron 5 e Centaurus”.
A cura di Ida Artiaco
127 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Ema ed Ecdc hanno appena pubblicato una guida con le raccomandazioni sui vaccini adattati contro il Covid-19 che faranno parte della strategia di contrasto alla diffusione del virus in vista del prossimo autunno e inverno.

In particolare, le due autorità europee hanno sottolineato che "sebbene i primi due vaccini anti-Covid adattati" autorizzati in Ue (Comirnaty Original/Omicron BA.1 e Spikevax Bivalent Original/Omicron BA.1) abbiano ricevuto il via libera "per l'uso in persone di età pari o superiore a 12 anni che hanno ricevuto almeno la vaccinazione primaria contro Covid", consigliano che "questi richiami siano diretti in via prioritaria alle persone che sono più a rischio di progredire verso una malattia grave a causa di determinati fattori di rischio".

Nello specifico si parla di "persone di età pari o superiore a 60 anni, immunocompromessi e altre persone fragili (a partire dai 12 anni di età) con patologie di base che espongono a maggior rischio e donne in gravidanza".

La novità più importante riguarda il fatto che i vaccini adattati siano efficaci contro tutte le nuove varianti di Sars-CoV-2.

"Ulteriori adattamenti della composizione dei vaccini Covid sono inevitabili per affrontare le varianti circolanti esistenti e future. Dati preliminari indicano che la risposta immunitaria indotta dai vaccini adattati a Omicron BA.1″, appena approvati in Ue, "va oltre i ceppi selezionati" per essere inclusi nella composizione del vaccino "e copre altre sottovarianti di Omicron, come BA.2 (Omicron 2), BA.2.75 (battezzata sui social Centaurus) e BA.5 (Omicron 5), che attualmente sta circolando più di tutte", hanno aggiunto Ema e l'Ecdc nella dichiarazione congiunta appena pubblicata.

"Oltre ai due vaccini aggiornati autorizzati", che mirano "alla sottovariante Omicron BA.1 e al ceppo originale di Sars-CoV-2, l'Ema – si informa – sta valutando un vaccino adattato per coprire il ceppo originale e le sottovarianti Omicron BA.4 e BA.5. Ci sono anche revisioni in corso per i vaccini che includono il ceppo Beta del virus. Se autorizzati, questi vaccini estenderanno ulteriormente le opzioni per le vaccinazioni" nell'area.

"Con i vaccini adattati di recente autorizzazione, gli Stati membri avranno ora una gamma più ampia di scelte per lanciare campagne di immunizzazione per il prossimo autunno/inverno contro il Covid-19 volte a proteggere i gruppi più vulnerabili e a rafforzare la loro immunità contro le varianti emergenti più recenti", ha dichiarato Andrea Ammon, direttrice dell'Ecdc, aggiungendo che "poiché questi nuovi vaccini sono attualmente approvati per l'uso solo come booster, quelli originali rimangono essenziali per aumentare la copertura vaccinale".

Sulla questione è intervenuta via Twitter anche Stella Kyriakides, commissaria Ue alla Salute. "Tutti i cittadini che rientrano nelle categorie indicate dovrebbero aumentare la loro protezione con la vaccinazione e il booster. Questa è la nostra migliore difesa contro il virus", ha scritto.

127 CONDIVISIONI
32106 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni