Legato alla barella e impossibilitato a muoversi per la malattia,  accanto i suoi due angeli custodi, due paramedici, si è goduto a bordo pista l'ultima corsa di cavalli della sua vita. La commovente scena ha come protagonista Nigel Latham, 58enne australiano ormai in fin di vita a cui paramedici e familiari non hanno voluto negare l'ultimo desiderio, quello di vedere correre per l'ultima volta cavalli e fantini dal vivo. Quando hanno capito che per lui non c'era più nulla da fare, i paramedici che lo dovevano riportare a casa dall'ospedale gli hanno chiesto cosa potessero fare per lui come ultimo suo desiderio. Il 58enne, affetto da un male incurabile che gli ha lasciato solo pochi  giorni da vivere, ha chiesto di poter seguire per l'ultima volta una gara all'ippodromo ed è stato accontentato.

Dopo aver parlato con gli organizzatori della gara, Nigel Latham è stato trasportato su una barella a bordo pista all'ippodromo di Morphettville ad Adelaide sabato scorso. Il 58enne ha avuto un posto privilegiato sul prato a bordo pista, a soli 200 metri dal traguardo, dove ha assistito alle gare con la moglie Julie al suo fianco. Una grande emozione per l'uomo che dopo le dimissioni dal Royal Adelaide Hospital trascorrerà a casa sua il resto dei suoi giorni con cure palliative attorniato dalla famiglia. Il 58enne, che in precedenza era stato comproprietario di alcuni cavalli da corsa, ha ringraziato i paramedici per aver realizzato il suo ultimo desiderio. "Bec e Laura hanno fatto miracoli e mi hanno portato lì", ha detto Latham.

Il fantino vincitore della Melbourne Cup, Craig Williams, ha appreso del gesto commovente e ha regalato al signor Latham un souvenir dopo aver vinto:  gli occhialini usati in gara. Il servizio di ambulanza ha twittato che il signor Latham era così entusiasta del regalo che ha indossato gli occhiali per tutto il viaggio verso casa.