Un gravissimo lutto ha colpito nelle scorse ore la casa reale olandese. La sorella minore della regina Maxima, la 32enne Inés Zorreguieta, è stata trovata morta mercoledì sera nella sua casa di Buenos Aires, in Argentina. Dopo le indiscrezioni della stampa sudamericana la conferma è arrivata direttamente dall'ufficio di comunicazione della famiglia reale olandese. Secondo i giornali locali, a trovarla esanime ed avvisare i servizi di emergenza sarebbe stata sua madre, Maria del Carmen Cerruti di Zorreguieta e si tratterebbe di un suicidio. I media argentini già nel recente passato si erano occupati a lungo di lei, raccontando a più riprese in questi ultimi anni dei problemi psicologici che l'avevano colpita, facendola precipitare anche nell'incubo dell'anoressia.

Dopo alcuni ricoveri in cliniche socializzate, però, la vita della sorella della sovrana olandese sembrava essersi stabilizzata. Un percorso di ripresa che l'aveva portata anche ad assumere incarichi di visibilità come il coordinamento dei programmi sociali del Paese per volontà del presidente argentino Mauricio Macri. La madre avrebbe detto alla polizia che sua figlia non era più in cura psichiatrica e di non conoscere la possibili cause che l'hanno portata all'estremo gesto.  Nata nel 1984 e laureata in Psicologia, Inés ha ricoperto incarichi umanitari anche per l’Organizzazione delle Nazioni Unite prima di entrare a far parte del Ministero dello Sviluppo Sociale. Buoni erano  rapporti con la sorella sovrana olandese, la 47enne regina Máxima, che aveva voluto lei come madrina della figlia minore, la principessa Ariane di 11 anni. Secondo il quotidiano olandese De Volkskrant la regina è rimasta scioccata e devastata dalla notizia della morte della sorella a meno di un anno di distanza dalla morte del padre Jorge Zorreguieta, avvenuto l'estate scorsa.