Stavano giocando nel cortile davanti casa come facevano spesso quando si sono accorte che l'auto di un parente, parcheggiata proprio lì vicino, poteva essere aperta da una delle portiere posteriori. Così, per gioco, le tre cuginette sono entrate all'interno dell'auto ma, una volta chiusa la portiera, hanno scoperto di essere rimate bloccate perché non si poteva più aprire dall'interno. Per diverse ore purtroppo nessuno si è accorto di loro, nonostante le urla per attirare l'attenzione dei familiare, e le tre bambine sono morte asfissiate nell'abitacolo ormai diventato un forno. La terribile tragedia arriva dalla provincia di Bataan, nelle Filippine, ed è costata la vita alle piccole Agatha Morales, nove anni, Shamel Alghela Morales, otto anni, e Pauline Keziah Morales, sei anni.

Le tre bambine sono state rinvenute nell'auto parcheggiata al sole dopo oltre quattro ore quando un vicino le ha notate nell'abitacolo e ha lanciato l'allarme. Quando il proprietario della vettura è corso ad aprire le portiere le tre però erano già prive di sensi. Inutile per loro il successivo trasporto in ospedale dove i medici ne hanno solo potuto constatare il decesso. Sul caso indaga ora la polizia per stabilire eventuali negligenze sia del proprietario che dei genitori delle tre bimbe. L'auto parcheggiata sul vialetto di casa di una di loro aveva una serratura difettosa che permetteva ai bambini di salire all'interno per giocare ma impediva loro di aprire la porta per fuggire.