“Parole urgenti” pesca dalla cronaca e dall’attualità i fatti salienti per darne una visione poetica, ovvero obliqua, inattesa, anche provocante, nel tentativo di contrastare l’appiattimento del dibattito e di riavvicinare la poesia al quotidiano.

TWITTER

Parole urgenti

Sono stato povero, ma mai un poveraccio. Storia della dignità che non ha prezzo
La Giornata della Memoria selettiva: ricordiamo i lager tedeschi ma non quelli italiani
Tu, caro Salvini, quante vite hai salvato?
segui
Fanpage.it
su Facebook
 
segui
Fanpage.it
su Twitter