Tragedia famigliare nelle scorse ore in Friuli Venezia Giulia. Un uomo avrebbe ucciso il padre colpendolo con una o più coltellate dopo una furibonda lite in casa. Il dramma si è consumato nel pomeriggio di sabato all'interno di un'abitazione di Peonis, frazione nel comune di Trasaghis, in provincia di Udine. La vittima è 73enne ex titolare di un ristorante, ritrovato in casa sua esanime e in una pozza di sangue e con evidenti ferite da arma da taglio sul corpo. Dopo la chiamata di emergenza, sul posto sono accorsi i carabinieri  che subito hanno concentrato le loro attenzioni  su uno dei due figli della vittima, che era in casa ed ora è accusato del delitto.

Sul luogo del delitto anche il pm di turno della procura di Udine, Elena Torresin, e il medico legale Antonello Cirnelli che da un primo esame esterno del corpo della vittima potrebbe aiuterà a fare maggiore luce su quanto accaduto nell'abitazione. La vicenda infatti al momento ha ancora molti punti da chiarire  come il movente e gli inquirenti non hanno voluto dare maggiori dettagli sugli accertamenti investigativi in corso. Secondo quanto scrive il Messaggero Veneto, i vicini avrebbero riferito di aver udito urla provenire dalla casa come se fosse in corso un litigio nelle ore precedenti alla tragedia.