Tragedia nella tarda mattinata di lunedì nel centro di Venezia, in un’abitazione nel quartiere Sestiere Santa Croce, nei pressi della stazione ferroviaria di Santa Lucia. Un devastante incendio che è divampato in un antico palazzo a fianco della chiesa di San Simeon Piccolo ha completamente  distrutto un appartamento uccidendo una donna che vi abitava. L'allarme è scattato intorno alle 11.30 quando passanti si sono accorti del fumo e delle lingue di fuoco che fuoriuscivano da finestre e balconi dell'appartamento al secondo piano dell'edificio. Quando i vigili del fuco sono accorsi sul posto, però, la casa era già completamente avvolta dalle fiamme che si sono propagate anche alle abitazioni vicine e per la donna che si trovava all'interno non c'è stato nulla da fare.

Quando hanno spento le fiamme e sono riusciti a entrare all'interno, i pompieri purtroppo si sono imbattuti nel cadavere della signora che giaceva in camera da letto. La vittima del rogo è una anziana che abitava nell'appartamento. Oltre alla donna risultano intossicate anche altre due signore che abitavano nel palazzo e un passante che ha dato una mano nei primi minuti di allarme. Durante le operazioni di soccorso i vigili del fuoco hanno dovuto far evacuare lo stabile, completamente invaso dal fumo e anche un pompiere è rimasto ferito a causa di ustioni ad un braccio. L'appartamento in cui si sono sviluppate le fiamme sarebbe di proprietà del Comune di Venezia ma affidato alla gestione di un ente esterno che vi ospitava alcune persone anziane. I pompieri ora stanno esaminando l'edificio per chiarire i motivi che hanno causato l'incendio.