La Shalimar Elementary School di Fort Walton Beach, Florida
in foto: La Shalimar Elementary School di Fort Walton Beach, Florida

Una giovanissima studentessa ha costretto un compagno di classe di sette anni a fare "sesso con lei in un bagno a pochi metri dal loro insegnante". Secondo quanto riferito dai media americani, la bimba e un suo compagno di classe – entrambi frequenterebbero la prima elementare – avrebbe commesso il presunto abuso nella Shalimar Elementary School di Walton Beach, in Florida. L’aggressione sarebbe avvenuta alla fine dell'anno accademico 2015/16 e ha visto la presunta vittima costretta a compiere atti sessuali su entrambi gli alunni, si sostiene.

Il procuratore Aaron Watson, che ora accusa la scuola per conto della famiglia del piccolo, ha aggiunto: "Questa bambina ha anche costretto l'altro studente maschio a usare violenza sul mio cliente, effettivamente possiamo dire che ha costretto il nostro cliente a fare sesso. Stiamo parlando di bambini di sei, sette anni." Nessun adulto era presente nel bagno quando il presunto attacco ha avuto luogo, ma Watson dice che gli insegnanti sono stati “negligenti nel sorvegliare gli alunni”. E ha aggiunto che i presunti aggressori e la loro giovane vittima sono stati lasciati soli nel bagno per troppo tempo.

Watson ha citato in giudizio la scuola dichiarando che il consiglio scolastico della contea di Okaloosa “ha fallito nel dovere di diligenza nei confronti dello studente” e “ha permesso che lo stupro si verificasse”, ha riferito l’emittente WKRG. Né la scuola né il dipartimento dello sceriffo locale hanno finora commentato le accuse.