Orrore negli Stati Uniti, dove quattro bimbi di età compresa tra uno e cinque anni sono stati trovati rinchiusi in una gabbia per cani.  E' successo in Texas, all'interno di quella che i media americani non hanno esitato a definire una "casa degli orrori".

I bambini, tre maschietti e una femminuccia, sono stati trovati in seguito a un intervento di alcuni agenti arrivati sul posto dopo la segnalazione di una lite domestica. Mentre i poliziotti parlavano con un uomo e una donna hanno udito le voci dei bambini provenire da un granaio. Sono andati quindi a controllare ed hanno fatto l'orribile scoperta: i bambini, gravemente denutriti e disidratati, erano in una gabbia grande poco più di un metro quadrato ed erano a malapena vestiti, sporchi, circondati di escrementi. A pochi metri di distanza da loro c'era cibo in abbondanza. Nel locale c'era anche un frigorifero, ma tenuto sotto chiave.

I bambini sono stati trasportati all'ospedale di Fort Worth per gli accertamenti del caso e sono stati affidati alla custodia dei servizi di protezione dell'infanzia. I genitori sono invece stati condotti in carcere, entrambi con l'accusa di maltrattamento di minori: sono ancora in corso accertamenti ma la donna è presumibilmente la madre di tre dei piccoli, mentre l'uomo è padre di un altro di loro.  I bimbi non sono in pericolo di vita. Amber Jester, vicina di casa della coppia, ha dichiarato di non aver mai saputo della presenza dei bambini nella casa poco distante dalla sua. Ciò potrebbe stare a significare che ai piccoli era sistematicamente impedito di uscire e trascorrere del tempo all'aria aperta.