Un dramma  scuote l’estate a Reggio Calabria: un treno in regolare transito sulla linea jonica ha travolto una donna con due bambini che stavano attraversando i binari per andare a mare pochi minuti fa a Brancaleone, appena fuori dal centro abitato, in contrada San Giorgio. Il dramma è avvenuto sulla tratta seguita da treni che da Melito Porto Salvo arrivano a Catanzaro Lido.

Stando a quanto trapelato, le due giovani vittime (avrebbero 12 e 6 anni) e sarebbero morte sul colpo mentre la madre, 49 enne, verserebbe in condizioni disperate all'Ospedale locale, dove è stata trasportata con l’elisoccorso. Il convoglio coinvolto nell’incidente è fermo in attesa del magistrato, e i passeggeri sono bloccati a bordo. La linea ferroviaria, al momento, risulta bloccata: i passeggeri sono rimasti per circa due a a bordo del treno investitore. Le Ferrovie dello Stato, da qualche minuto, stanno provvedendo a effettuare il loro trasporto attraverso dei pullman giunti sul posto.

I media locali scrivono che la donna è nata e vive nel Nord Italia, dove fa la casalinga, ma da qualche anno è la compagna di un noto imprenditore di Brancaleone, che fa l'insegnante nel capoluogo lombardo, e si trovava insieme ai figli in villeggiatura nella località della provincia reggina. Il tragico episodio si sarebbe verificato poco dopo le 15.20 del pomeriggio dell’8 agosto 2018, nel tratto tra Brancaleone e Palizzi. La strada, con ogni probabilità, era stata imboccata dalla famiglia per raggiungere la vicina spiaggia. I tre, secondo una prima ricostruzione, non si sono accorti del sopraggiungere del treno che li travolti.