Ancora un incidente mortale nel Cagliaritano, sulla statale 130 fra Villaspeciosa e Siliqua, poco distante dal punto in cui la settimana scorsa due giovani di Iglesias avevano perso la vita. A morire in questo caso è un altro giovane, un ragazzo di trentuno anni che, a bordo di una Audi Q3, ha tamponato violentemente in un tratto di rettilineo un mezzo pesante di una ditta di trasporti gallurese rimanendo incastrato sotto il tir. Si chiamava Alessandro Serra e viveva a Cagliari. L’incidente è accaduto mercoledì poco prima delle 19 al chilometro 22,900 in direzione Cagliari. Secondo una prima ricostruzione, il trentunenne al momento del violentissimo tamponamento non procedeva in corsia di sorpasso ma su quella di destra come pure il semirimorchio. Sull'asfalto non sono state trovate tracce di frenata. Immediata la richiesta di soccorso da parte di altri automobilisti che transitavano nella zona. Ma quando sul luogo dell’incidente sono intervenute le ambulanze, il personale medico ha potuto solo constatare l’avvenuto decesso del giovane cagliaritano. Per liberare il corpo dalle lamiere dell’abitacolo sono intervenuti i vigili del fuoco del comando provinciale di Cagliari e del distaccamento di Iglesias. La statale 130 è stata chiusa al traffico dalla polizia stradale di Cagliari per consentire i rilievi e solo nella tarda sera è stata riaperta.

Dolore sui social per il giovane scomparso – La conferma dell’identità della vittima è arrivata dalla Polizia Stradale. Come ricordano i quotidiani locali. Alessandro Serra, nato a Serrenti ma da tanti anni residente a Cagliari, lavorava presso una catena internazionale di supermercati con il ruolo di sales manager. Appassionato di politica, in passato era stato anche consigliere provinciale del Medio Campidano. Il giovane si era sposato pochi mesi fa. Proprio sotto le immagini del matrimonio pubblicate su Facebook in tantissimi hanno lasciato un ricordo della vittima e le condoglianze alla giovane moglie.