In foto: Matteo Salvini.
in foto: In foto: Matteo Salvini.

Una busta contenente un proiettile calibro 9 e indirizzata al ministro dell’Interno Matteo Salvini è stata intercettata al Centro di Smistamento Postale di Roma. La busta, che non conteneva alcuna rivendicazione o sigla, è stata sequestrata dagli artificieri della Polizia di Stato. A comunicarlo è una nota del Viminale, che ha chiarito come il plico avesse insospettito gli impiegati per l’assenza di mittente e annullo postale. Da qui l’intervento degli artificieri e la scoperta del proiettile calibro 9. Al momento, aggiungono fonti del Viminale, non è giunta alcuna rivendicazione, né sono stati riscontrati sul plico elementi tali da far supporre chi possa essere il mandante dell’atto intimidatorio. Immediato il commento del ministro Matteo Salvini, che ha fatto sapere di “non aver paura” e di voler continuare a lavorare serenamente. Poi ha aggiunto: "Io non mi fermo, più che in una politica spesso ipocrita, confido nella solidarietà di milioni di italiani perbene che si esprimeranno con il voto di domenica".