Un piccolo giallo a Bologna, dove regna ancora il mistero su un ferimento avvenuto ieri pomeriggio in un appartamento della città ai danni di un ragazzo: stando alle prime indagini effettuate il giovane avrebbe tentato un approccio sessuale con la sua ragazza che l'avrebbe respinto prima a mani nude e a morsi, poi anche usando un coltello da cucina con il quale lo ha colpito in varie parti del corpo. Sono però ancora da definire i retroscena di un ferimento ieri pomeriggio in un appartamento del capoluogo emiliano. Nella casa, dove vive una studentessa bolognese di 22 anni, sono intervenute diverse volanti dei carabinieri, per quella che era stata segnalata come una lite tra due fidanzati, degenerata in un'aggressione a coltellate. I militari infatti hanno trovato nell'abitazione il ragazzo, anche lui 22enne bolognese, ferito da una serie di puganlate. Lei era invece a casa di una vicina. La diagnosi del pronto soccorso riferisce di ferite multiple da coltello, oltre a segni di morsi sulle braccia, e la prognosi per il giovane è di 15 giorni. La ragazza avrebbe detto di avere reagito a un approccio. Diversa la versione di lui, che avrebbe parlato di una banale discussione che poi è degenerata.