Due chili di tritolo e alcuni gomitoli di miccia a lenta combustione, abilmente nascosti in un involucro di gomma realizzato artigianalmente e posizionato tra l'erba alta, tra una strada sterrata e un muretto a secco, sono stati trovati nascosti nelle campagne intorno a Bari, nei pressi di un casolare abbandonato.

A ritrovare il tritolo, sono stati i Finanzieri della Tenenza di Gioia del Colle. I militari delle Fiamme Gialle stavano effettuando un sopralluogo a piedi nella zona, per verificare un altro possibile illecito in materia di polizia ambientale, legato allo sversamento illecito di rifiuti nel territorio. I finanzieri hanno quindi scorto l'involucro, nascosto tra l'erba accanto ad un muretto a secco che delimita un fondo agricolo, e si sono insospettiti: ben presto hanno scoperto che all'interno si celava l'esplosivo, privo di innesco, ma comunque – come confermato dagli artificieri – "potenzialmente pronto all'uso". L'area del ritrovamento è stata bonificata e messa in sicurezza dagli artificieri della polizia di Stato, mentre ulteriori indagini sono in corso in relazione all'inquietante ritrovamento.