Sono stati identificate le due persone che sono state coinvolte in un incidente con la barca ieri notte, di fronte alla coste di Castelsardo, all'altezza del villaggio turistico "Rasciada": si tratta di Pier Tonio Spanu, 70 anni, dentista di Sennori, e Giovanni Di Maria, 69 anni, urologo di Sassari, che in passato era stato anche consigliere comunale nelle fila del Pd. I due medici erano due amici, uniti dalla passione per la pesca. Erano usciti ieri sera dal porto di Castelsardo a bordo della barca di Pier Tonio Spanu, un semicabinato di sei metri con un motore da 40 cavalli per cui non è obbligatoria la patente nautica.

Secondo la ricostruzione i due hanno fatto rifornimento intorno alle 19.30 e poi sono usciti per andare a pescare. Durante la notte alcuni turisti hanno raccontato di aver udito un forte rumore. L'ipotesi più probabile è che l'imbarcazione si sia schiantata contro gli scogli, che per la scarsa luce non erano ben visibili. Al'interno dell'imbarcazione i soccorritori hanno infatti notato subito un'enorme falla. La prua del natante, ormai quasi completamente affondato, è stata notata stamattina intorno alle 7. Dopo l'allarme sono intervenuti la capitaneria di porto di Porto Torres, i carabinieri della stazione di Castelsardo e i sommozzatori dei vigili del fuoco di Porto Torres. Il corpo di Pier Tonio Spanu è stato recuperato tra le rocce a circa 150 metri di distanza dal relitto dell'imbarcazione, al cui interno è stato invece recuperato il cadavere di Giovanni Di Maria. Il sostituto procuratore Cristina Carunchio ha disposto il loro trasferimento all'istituto di patologia forense di Sassari, dove nei prossimi giorni sarà eseguita l'autopsia per capire cosa abbia causato il loro decesso. La morte dei due medici, molto conosciuti e apprezzati ha suscitato grande cordoglio in tutto il territorio.