Tillie Vasey, una bambina di appena quattro anni, è rimasta gravemente ferita intorno agli occhi e sulla testa esposto dopo essere stata attaccata da un cane inferocito di razza pitbull. La bimba ha riportato gravi lesioni ed è stata sottoposta a tre interventi chirurgici, uno dei quali della durata di nove ore, mentre un quarto è stato pianificato per il prossimo 15 luglio nell'ospedale di Preston.

Dawn Holt, proprietario del cane, ha tentato di incolpare la piccola Tillie per l'aggressione subita, sostenendo che era stata lei a entrare nel giardino della sua casa per giocare nonostante la presenza di un cane addestrato alla guardia. Come se non bastasse l'uomo è arrivato a dire che è stata la bimba a scagliarsi contro l'animale, il quale si sarebbe solo difeso da una "pericolosa aggressione".

La tesi di Holt è stata radicalmente contestata in Tribunale, dove i giudici non hanno esitato a definirla ridicola e assolutamente irresponsabile. L'uomo è stato condannato a tre mesi di carcere, pena sospesa grazie alla condizionale. Non potrà inoltre più possedere nessun animale e il pitbull gli è stato sequestrato per essere affidato a un'associazione che se ne prenderà cura, prestando la massima attenzione al fatto che non venga mai a contatto con degli altri bambini vista la sua potenziale pericolosità.