Si è conclusa, con i ballottaggi di ieri, l'ultima tornata di elezioni amministrative. Si è votato in 136 comuni e da stamattina i partiti politici stanno commentando i risultati, più o meno sorprendenti. La Lega ha conquistato Ferrara dopo settant'anni di sinistra, con Matteo Salvini che l'ha definita "una vittoria straordinaria". Il Movimento 5 Stelle ha trionfato a Campobasso, mentre il Partito Democratico si è ripreso Livorno dopo 5 anni. Nicola Zingaretti, leader del Pd, ha commentato su Facebook i risultati raggiunti, partendo dai ringraziamenti a "candidate, candidati, militanti ed elettori che ci hanno dato fiducia in questa tornata elettorale per le amministrative". Da queste elezioni comunali, ha spiegato il segretario dei dem, emergono "ferite sulle quali occorrerà riflettere e capire come reagire". Ma "accanto a queste ferite tante belle vittorie e riconquiste, sommate agli straordinari risultati del primo turno, ci dicono che la strada di un nuovo centrosinistra aperto, civico e plurale è quella da percorrere e su cui investire".

Secondo Nicola Zingaretti è arrivato un "segnale forte dai territori", questo segnale indica la nascita di "un nuovo bipolarismo". Per il segretario del Partito Democratico "l’alternativa a Salvini è possibile ed è rappresentata dal Pd e da un nuovo centrosinistra". Ora è il momento di andare avanti, ha continuato Zingaretti, "proponiamo e pensiamo a un ‘Piano per l’Italia', un programma che indichi nuove soluzioni e un’altra strada: rivoluzione verde, meno tasse sul lavoro investimenti e incentivi alle imprese, semplificazione amministrativa, più risorse per scuola università e ricerca per creare nuovo lavoro e benessere". Ma soprattutto intorno a questo programma va costruita "una nuova alleanza – ha insistito il leader dei dem – E cambiamo il Pd, per andare incontro a quella voglia di partecipare e di combattere che sta riemergendo nel Paese. Con il voto di ieri si è fatto un altro passo. La strada sarà lunga e difficile ma siamo in cammino".