Lapponia, il villaggio di Babbo Natale a Rovaniemi
in foto: Lapponia, il villaggio di Babbo Natale a Rovaniemi

Un'insegnante di una  scuola del New Jersey, la Cedar Hill Elementary School di Montville, è stata licenziata per aver rivelato ai suoi alunni che Babbo Natale non esiste, e che quell'uomo vestito di rosso con una lunga barba bianca altri non è che una leggenda oppure – nella migliore delle ipotesi – un semplice travestimento. La donna, in un impeto di irrefrenabile realismo, ha deciso di dire ai suoi piccoli studenti, che già immaginavano di spettare Santa Claus carico di regali davanti al camino di casa, che Babbo Natale è solo un'invenzione e che non esistono nemmeno "fatina dei denti, elfi, folletti e renne volanti". L'insegnante ha così infranto il sogno dei bambini, che sono rimasti talmente traumatizzati dalla scoperta da essere scoppiati a piangere.

"Mia figlia era inconsolabile", ha detto la mamma di una bambina, spiegando che la piccola era assolutamente certa che la maestra le aveva mentito. Un'altra donna ha confermato la disperazione di una figlia: "La maestra non solo ha smentito l'esistenza di Babbo Natale, ma ha anche detto ai bambini che siamo noi a comprare i regali", circostanza che naturalmente ha creato non poco scompiglio. Decine di telefonate e messaggi di protesta sono stati recapitati alla preside della scuola, che non ha esitato a prendere seri provvedimenti licenziando la maestra.